12 DICEMBRE

12 DICEMBRE

Regia: Pier Paolo Pasolini (non accreditato), Giovanni Bonfanti
Cast: Achille Stuani, Augusto Ludovichetti, Edoardo Di Giovanni
Anno: 1972
Paese: Italia
Durata: 104′
Produzione: Alberto Grimaldi per PEA (non accreditato)

Sinossi: “È stato il momento in cui, più di tutti, siamo andati vicini alla perdita della democrazia formale in Italia”. Con queste parole Pier Paolo Pasolini si riferiva alla strage del 12 dicembre del 1969, quando l’esplosione di una bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di Milano, in Piazza Fontana, causò la morte di diciassette persone, e alla ‘morte accidentale’ dell’anarchico Giuseppe Pinelli. Un collettivo di Lotta Continua volle realizzare un film di denuncia e trovò un inatteso interlocutore in Pasolini, che ideò un film che costituisse una sorta di viaggio politico e antropologico nell’Italia dei primi anni Settanta. Girato fra il dicembre del 1970 e l’estate del 1971, presentato al festival di Berlino, il film presenta molte sequenze notevoli: fra queste, l’intervista alla vedova e alla madre di Pinelli, la rivolta di Reggio Calabria del 1970, la povertà delle baracche di Napoli. “Stilisticamente assomiglia molto a Comizi d’amore – afferma lo stesso Pasolini – ho girato circa un sessanta per cento, ma l’ho montato tutto io. Però – e questo è il punto – non ci ho messo la mia ideologia. Da una parte ho messo quella che è la realtà, dall’altra ho fatto dire le loro idee a questi di Lotta Continua”.

Roberto Chiesi

 

Directed by: Pier Paolo Pasolini (uncredited), Giovanni Bonfant
Starring: Achille Stuani, Augusto Ludovichetti, Edoardo Di Giovanni
Country: Italy
Running Time: 104’
Produced by: Alberto Grimaldi per PEA (uncredited)

Plot: ‘It has been the moment in which we have come closer to the loss of formal democracy in Italy’. Pier Paolo Pasolini used these words to describe the massacre that took place on the 12th of Dicember 1969: a bomb explosed at the Banca Nazionale dell’Agricoltura (National Agrarian Bank) in Milan, it killed 17 people and caused the ‘accidental death’ of the anarchist Giuseppe Pinelli. A group belonging to Lotta Continua (Continuous Struggle, an Italian far-left extra parliamentary organization) decided to make a film to denounce the carnage; they found the support of Pasolini who conceived the work as a sort of political and antrophological journey in the 1970s Italy. Shot from Dicember 1970 to the summer of 1971 and presented at the Berlin Film Festival, the film features notable sequences, such as: the interviews to Pinelli’s mother and widow, the revolt which took place in Reggio Calabria in 1970, the poverty of Naples’shacks. ‘ Stylelistically it is very similar to Comizi d’amore – explains Pasolini- I’ve shot about sixty per cent of it but I’ve edited it all. Nevertheless – and that’s the point – I haven’t put my ideology into it. On the one hand there is reality, on the other I’ve let these guys from Lotta Continua express their own ideas.

Programma generale
Le Locations
Cinema Partenio
Sala 1 e 4
Via Giuseppe Verdi,
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 37119

Carcere Borbonico
Sala Ripa - Sala Voltata - Sala Tholos
Piazza Alfredo de Marsico,
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 790734

Cinema Comunale di Bagnoli Irpino
Via Michele Lenzi, 12
83043 Bagnoli Irpino

Godot Art Bistrot
Via Giacomo Mazas, 13 - 15
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 461638

Tilt, tatoo bar events
Indirizzo: Strada Comunale Santo Spirito, 8-16
83100 Avellino AV
Telefono: 375 503 9020