CAVALO DINHEIRO

CAVALO DINHEIRO

Regia: Pedro Costa
Cast: Ventura, Vitalina Varela, Tito Furtado, Benvindo Tavares
Anno: 2014
Paese: Portogallo
Durata: 104′
Produzione: OPTEC – Sociedade Óptica Técnica, Lda
Distribuzione: Zomia

Sinossi: Ventura, manovale in pensione, è un immigrato capoverdiano. All’indomani della caduta della dittatura di Salazar, si aggirano per le strade di Lisbona i capitani della Rivoluzione dei Garofani. Ventura vaga nel buio, in un ospedale che è anche prigione e fabbrica, solo o in dialogo con voci e presenze, come quella dell’amico Joaquim ferito da Ventura stesso in un conflitto armato, e della moglie di quest’ultimo, Vitalina, che ne piange la scomparsa.

“In fondo è proprio lo spazio a mancare. C’è la parvenza di uno spazio istituzionale, l’ospedale, il museo, luoghi asettici in cui si certificano le cose e le persone, come ultimo tentativo disperato di conferir loro una realtà. Ma per il resto è solo tenebra. Il mondo dei morti, giustamente. E per quanto Costa si affanni ad approfondire il campo, a squarciare l’oscurità, non è possibile riconoscere più nessun quartiere, nessuna città che funzioni come tessuto connettivo delle esistenze e, quindi, di una società. Il Portogallo non esiste, è perso come tutte le promesse intraviste e non trattenute. Così come il tempo non ha più senso certo, nell’accavallarsi degli anni e delle età. Ma allora cosa rimane? Quei corpi scolpiti dalla luce.”

Aldo Spiniello – Sentieri Selvaggi

 

Directed by: Pedro Costa
Starring: Ventura, Vitalina Varela, Tito Furtado, Benvindo Tavares
Year: 2014
Country: Portugal
Running Time: 104’
Produced by: OPTEC – Sociedade Óptica Técnica, Lda
Distributed by: Zomia

Plot: Ventura, a retired manual labourer, is an immigrant from Cape Verde. In the aftermath of the end of Salazar’s dictatorship, the captains of the Carnation Revolution wander about the streets of Lisbon. Ventura roams the dark corridors of a hospital which is also a prison and a factory; he is either alone or talking to voices and presence, like his friend Joaquim’s, who was wounded by Ventura in an armed conflict, and Joaquim’s wife, Vitalina, who grieves over his death.

“Basically it is space that lacks. There is a hint of an institutional space, the hospital, the museum, aseptic places confirming people and things, as one last deperate attempt to make them real. But the rest is in the darkness. The world of the dead, rightly. Although Costa fusses over the on-screen extension and the rent of the darkness, one can no longer recognise any bouroghs, any cities that work as a connective tissue of lives and, therefore, societies. Portugal does not exist, it is lost as all the promises which have been glimpsed but never kept. As well as time that has no longer an exact meaning, as years and ages go by. What is left then? Bodies carved out of light.”

Aldo Spiniello – Sentieri Selvaggi

Programma generale
Le Locations
Cinema Partenio
Sala 1 e 4
Via Giuseppe Verdi,
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 37119

Carcere Borbonico
Sala Ripa - Sala Voltata - Sala Tholos
Piazza Alfredo de Marsico,
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 790734

Cinema Comunale di Bagnoli Irpino
Via Michele Lenzi, 12
83043 Bagnoli Irpino

Godot Art Bistrot
Via Giacomo Mazas, 13 - 15
83100 Avellino AV
Telefono: 0825 461638

Tilt, tatoo bar events
Indirizzo: Strada Comunale Santo Spirito, 8-16
83100 Avellino AV
Telefono: 375 503 9020