lunedì 5 dicembre
ore 21.30
cinema partenio
avellino


Regia: Miguel Gomes
Origine: Portogallo/Francia/Germania/Svizzera, 2015
Durata: vol.1 Inquieto (125′);
Interpreti: Crista Alfaiate, Adriano Luz, Américo Silva, Rogério Samora, Carloto Cotta, Fernanda Loureiro
Distribuzione: Milano Film Network

Tre film (Inquieto; Desolato; Incantato) ambientati nel Portogallo in crisi di oggi. Qui un regista intende inventare delle storie, ispirate alla penosa realtà in cui vive: non riuscendo però a trovare un significato nel proprio lavoro, fugge, da vigliacco, lasciando al suo posto la bella Sherazade. Alla ragazza occorrono entusiasmo e coraggio per non annoiare il re con le tristi storie del Paese. Con il passare delle notti, l’inquietudine cede il passo alla desolazione, che lo cede all’incanto. Perciò Sherazade organizza le storie che racconta al re in tre volumi. Inizia così: “Ho saputo, re fortunato, che in un triste Paese tra i Paesi…”.

Il dissenso della narrazione: sei ore e 20 minuti suddivisi in tre volumi per affermare l’unico dominio che resta alla libertà del dire, ovvero la fuga nelle anse di racconto che rimanda la fine del tempo, parcellizza la durata dell’esistere nella verità del resistere… Il gesto è politico, l’imprinting militante, ma trattasi di Miguel Gomes, uno che infondo sa bene di ritrovarsi la faccia che si merita, sicché lo scarto logico sta tutto nell’ironia del controsenso offerto da un narrare tutt’altro che funzionale alla logica dei presupposti…