sabato 3 dicembre
ore 22.30
cinema partenio
avellino

a seguire Incontro con l’autore Carmine Amoroso


Regia: Carmine Amoroso
Durata: 78′
Origine: Italia, 2016
Soggetto e sceneggiatura: Carmine Amoroso
Interpreti:Riccardo Schicchi, Lasse Braun, Giuliana Gamba, Antonio Veneziani, Francesco Coniglio, Judith Malina, Lidia Ravera, Marco Giusti, Ilona Staller
Fotografia: Paolo Ferrari
Montaggio:Luca Manes, Fabio Nunziata
Musiche: Fabrizio Fornaci
Produzione: Patrizia Zoratti, Carmine Amoroso, Paolo Ferrari


Amoroso, già autore dell’interessante Cover boy-L’ultima rivoluzione, indaga con il mezzo dell’inchiesta – attraverso testimonianze attuali e materiali del tempo – quanto il costume nazionale, e in particolare l’emancipazione sessuale, sia frutto dell’esplosione della pornografia avvenuta tra gli anni settanta e ottanta. Diretti responsabili e pionieri dell’epoca, come Lasse Braun e Riccardo Schicchi, sfidano la morale tricolore, bigotta ambo le parti, per introdurre sul suolo italico le pubblicazioni e le pellicole che liberamente circolavano oltre frontiera. E se qualche pretesto più “nobile” va trovato, sicuramente fu la portata autenticamente trasgressiva, sovversiva, politica, che il porno rappresentò per il comune (ed ipocrita) senso del pudore. Prima che il porno divenisse sistema inglobato e digerito dalla cultura di massa, che perdesse, insomma, la sua verve rivoluzionaria (quando ancora si guardava con la coda dell’occhio cartelloni dai titoli audaci tappezzati di pecette). Prima che il videotape sostituisse la pellicola per dare l’illusione a improbabili performer casalinghi di avere anche loro i cinque minuti di popolarità (mascherata). Prima che il senso del proibito svanisse grazie a un semplice link.