Spazio Campania 2019

CORTI – LUNGOMETRAGGI

Spazio Campania 2019

CORTI – LUNGOMETRAGGI

Spazio Campania 2019

CORTI – LUNGOMETRAGGI

IN PROGRAMMA

SPAZIO CAMPANIA – Blocco 1

1 DICEMBRE – Partenio Sala 1 – dalle 16.00

LA MUSICA È FINITA, di Vincenzo Pirozzi
Regia: Vincenzo Pirozzi
Cast: Ivan Castiglione – Stefania De Francesco – Anna Capasso – Giuseppe Pirozzi – Myriam Candurro
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 15 minuti
Produzione: An.tra.cine. S.r.l.
Sinossi: Una storia d’amore senza tempo

PAPER BOAT, di Luca Esposito
Regia: Luca Esposito
Cast: Carlo Caracciolo
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 8 minuti
Produzione: Trivet
Sinossi: Un professore di scuola media tenta di sensibilizzare i suoi alunni riguardo il tema del razzismo. I bambini, come sempre, hanno uno sguardo diverso, uno sguardo che a volte anche i più grandi dovrebbero avere.

GENERAZIONE ZERO, di Giuseppe Celentano
Regia: Giuseppe Celentano
Cast: GABRIELLA CERINO, MASSIMO MASIELLO, PRISCILLA AVOLIO, SONIA DE ROSA, PASQUALE APRILE, LORENA BARTOLI, DIEGO SOMMARIPA, GENNARO MONTI, GENNARO CASSINI, PEPPE CELENTANO, VITTORIO CASOLARO, AMEDEO AMBROSINO, PAOLO GENTILE, SILVANA BRANDI
Anno: 2018
Paese: Italia
Durata: 23 minuti
Produzione: MDS MOVIES
Sinossi: Il soggetto di “Generazione.zero” racconta la scomparsa di Mario, un giovane studente timido, riservato, da tempo maltrattato da alcuni coetanei che gli hanno reso la vita difficile attraverso vessazioni fisiche e ricorrendo al Cyber bullismo, servendosi dei social più conosciuti come Facebook e Instagram con scritte offensive accompagnate da immagini e video sconcertanti.
Attraverso le indagini di una giudice alla soglia della pensione che è coadiuvata da un giovane ispettore di polizia, raccontiamo la spasmodica ricerca di un ragazzo che gli inquirenti credono possa essersi suicidato o addirittura fatto sparire. Gli interrogatori ai compagni di classe dello scomparso, agli insegnanti, e ai suoi familiari, mettono in luce una strana mescolanza di indolenza e ferocia, di ironia e spietatezza di costoro.
Il principale intento della nostra storia è quello di rappresentare un fenomeno preoccupante, il bullismo con le sue sfaccettature, assai diffuso fra gli adolescenti che ci deve far riflettere come genitori, educatori e semplici spettatori.

AVELLINO, di Antonio Siniscalchi   
Regia: Antonio Siniscalchi
Anno: 2018
Paese: Italia
Durata: 6 minuti
Sinossi: Scorci e squarci, facce e facciate di una città.

V†M – VITA E MORTI A DUE PASSI DALLA SCUOLA, di cyop&kaf     
Regia: cyop&kaf
Anno: 2017
Paese: Italia
Durata: 13 minuti
Produzione: Arci Movie
Sinossi: Napoli, nel cimitero acattolico Santa Maria della fede oramai tramutatosi in parco succedono piccole cose, a loro modo esemplari di un modo di vivere la città, del rapporto dei grandi e dei piccoli con la vita e con la morte. Con un gruppo di ragazzi dell’I.t.i.s. Alessandro Volta abbiamo provato ad esplorare, con discrezione, un luogo che nonostante sia attaccato all’edificio scolastico spesso viene ignorato, lasciato vivere ai suoi “fantasmi”.

PREGHIERA A SAN GENNARO, di Cristina Buoninfante   
Regia: Cristina Buoninfante
Cast: Luca Lubrano
Anno: 2018
Paese: Italia
Durata: 5 minuti
Produzione: Scuola di Cinema di Napoli
Sinossi: Un bambino e il pensiero preoccupato per la nonna che, da tempo, dimentica le cose sino al giorno in cui sembra non riconoscere più suo nipote. Il bambino decide di andare in chiesa a rivolgere la sua preghiera a San Gennaro. La nonna è il suo più grande punto di riferimento.

L’EDIFICIO, di Stefano Bergamino   
Regia: Stefano Bergamino
Cast: Fabiana Formoso, Roberta Formoso
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 3 minuti
Sinossi: “Edificio” è il delirio da febbre di un uomo che lotta per la propria salvezza.

THE LIVES OF OUSMANE (LE VITE DI OUSMANE), di Andrea Piretti
Regia: Andrea Piretti
Cast: Ousmane Konate
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 20 minuti
Sinossi: “Le vite di Ousmane” è un documentario girato tra Ischia e Caserta che ripercorre la quotidianità di due uomini, Ousmane e Pako: Ousmane suona uno strumento, mentre Pako è in una compagnia teatrale. Il regista ci accompagna in una bella storia di vita, rivalsa ed integrazione.

VERONICA DOESN’T SMOKE, di Chiara Marotta     
Regia: Chiara Marotta
Sceneggiatori: Chiara Marotta, Loris Giuseppe Nese
Cast: Giulia Lamberti, Rosella De Martino, Mariani Lepore, Davide Maresca, Ivonne Lamberti
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 20 minuti
Produzione: Lapazio Film
Sinossi: Veronica, diciassette anni, ha spiato a lungo, da lontano, una vita diversa dalla sua, e l’ha scelta per sé. Quando finalmente riesce ad avvicinare Alessia, si immerge totalmente nel nuovo mondo, che si rivela uguale e allo stesso tempo diverso da quello che immaginava.

L’INVERSIONE DEI POLI, di Antonio Miorin     
Regia: Antonio Miorin
Cast: Marco Cacciapuoti, Diane Patierno, Alessandro Palladino, Natalia Kalinowska
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 10 minuti
Sinossi: Trasformeresti il tuo corpo per amore? Andrea e Serena sono in una fase di stanca, il loro rapporto sembra ad un punto morto. Ad una festa, un ballo fin troppo spinto tra Serena e Lilly – una donna filiforme e dall’atteggiamento sfacciato – dà il colpo di grazia alla coppia. Quando Serena decide di abbandonarlo, Andrea è ad un bivio e prende atto del rinnovamento di cui ha bisogno il rapporto per essere recuperato. C’è bisogno di un’inversione completa, totale. Sullo sfondo si muovono Lilly e Ettore, elementi decisivi per la svolta, e non solo. Quella donna, Lilly, sembra essere la chiave di tutto.

TONINO, di Gaetano Del Mauro 
Regia: Gaetano Del Mauro
Sceneggiatura: Aldo Padovano, Alfonso Tramontano Guerritore e Federico Esposito
Cast: Andrea Contaldo, Anna Rita Vitolo
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 15 minuti
Produzione: Cgil – Flai Cgil – Fondazione Pol.I.S della Regione Campania – Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”
Sinossi: Una storia drammatica che si tramuta in una speranza di riscatto per un intero territorio e in uno schiaffo all’omertà: Antonio Esposito Ferrarioli, cuoco e sindacalista ammazzato dalla camorra il 30 agosto 1978 a Pagani, rivive oggi sullo schermo in Tonino

TUTTE LE STRADE, di Sam Di Marzo   
Regia: Sam Di Marzo
Sceneggiatura: Sam Di Marzo, Luigi Storti
Cast: Carlo Palmeri, Antonio Macrì, Filippo Contri, Alfonso Strumolo
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 12 minuti
Produzione: : Scacco Matto Entertainment
Sinossi: Carlo lavora “Da Luciano”, un famoso ristorante di Roma che oltre ai tipici piatti romani, nasconde e spaccia droga. Il ragazzo si occupa delle consegne, ma l’incontro casuale con Francesco, amico di vecchia data, gli cambierà completamente la prospettiva della vita che sta conducendo.

NEVER FOREVER
di Fabio Massa (Italia), 85’
Giovedi 5 Dicembre – ore 16.30

Interpreti principali: Fabio Massa, Yulya Mayerchuck, Cristina Donadio, Gianni Parisi
Paese: Italia Durata: 85’
Produzione: Fabio Massa, Eduardo Angeloni, Matthew Stagemiller

E’ la storia di amicizia, amore e di una lotta interna tra il bene e il male. Tra i punti di luce e le aree d’ombra, che possono coesistere nella vita di ognuno di noi. E’ la vita di Luca, un giovane che, nonostante il conforto della sua famiglia, preferisce spaccarsi la schiena in un’officina che possiede lontano da Napoli dove e’ cresciuto e dove la madre Silvana vive ancora col nuovo marito, Saverio, un avvocato di prestigio, del quale Luca non condivide il modo malvagio di essere e comportarsi. Il giovane e’ fidanzato con Maria, una donna ucraina, che ha qualche anno in piu’. I due stanno facendo piani per avere un figlio e formare una vera famiglia. …

SPAZIO CAMPANIA – Blocco 2

8 DICEMBRE – Partenio Sala 1 – dalle 16.30

FANGO, di Alessandro Guerriero   
Regia: Alessandro Guerriero
Cast: Roberto Evangelista
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 11 minuti
Sinossi: Nello scenario di Ostia, un film sul legame con la propria terra attraverso gli
occhi di un ragazzo buddhista. Il filo conduttore è la spiritualità che accomuna chi, nonostante tutto,
ama il luogo d’origine tanto da renderlo il fulcro della propria esistenza.

MI SONO SEDUTO SULLE SPONDE DEL SABATO E HO PIANTO, di Ranieri Popoli-Franco Cavaliere-Daniele Carpenito 
Regia: Ranieri Popoli – Franco Cavaliere – Daniele Carpenito
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 24 minuti
Sinossi: Mi sono seduto sulle sponde del Sabato e ho pianto
Il documentario narra del fiume Sabato, un corso d’acqua che per settantacinque chilometri si snoda tra le diverse valli che da Serino si susseguono fino a Benevento. E’ un fiume storicamente importante, menzionato fin dai tempi dei riti orfici e sabbatici pre romani, teatro di numerose battaglie durante il periodo medioevale che è stato utilizzato come una importante fonte di produzione energetica per le Cartiere di Pratola Serra e le Miniere di zolfo di Tufo e Altavilla Irpina. Ma il Sabato è stato anche un corso d’acqua e di vita perché intorno ad esso gravitava una buona parte delle attività civili dei comuni attraversati: luogo di piccola navigazione, di prelibata pesca ittica, di coltura di una variegata vegetazione, di evasioni balneari e di servizio per le attività domestiche. Lungo il fiume e sull’acqua del Sabato, quindi, ritroviamo gli echi di una memoria collettiva, il senso di una civiltà comunitaria oramai sepolta e lo sconcerto, purtroppo a volte misto a rassegnazione, per il suo perdurante stato di inquinamento che comporta conseguenze gravi all’ecosistema e all’insediamento umano nel suo complesso. Non mancano sussulti di resistenza civile per la sua salvaguardia e la conseguente valorizzazione ma, al momento, nella sostanza nulla è mutato. Questo cortometraggio intende contribuire a una battaglia di civiltà e lo fa facendo parlare il suono dello scorrere delle acque, le immagini, quelle attuali e quelle originali d’epoca, le testimonianze, i sogni che esso proietta sotto forma di speranza sull’immaginario collettivo. Non è un pianto di disperazione il nostro ma un invito a prendere coscienza perché il fiume possa procedere contro corrente, proprio come lo si può immaginare in un romanzo di Paolo Choelo o di Crescenzo Fabrizio.

HUMAN TIDE, di Jessica Anna Festa   
Regia: Jessica Anna Festa
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 3 minuti
Produzione: Puck Teatrè e Fernando Guerra Visual Art
Sinossi: Quante voci taciute nasconde il mare, quanti addii e lontananze, quanti passi necessari, quanti coraggio, quante corse verso un nondove, quanta disperata voglia di orizzonte. Per chi ce l’ha fatta, per chi ha tentato, per chi spera ancora. (Emilia Bersabea Cirillo)

PARTENOPEA, di Stratos Cotugno   
Regia: Stratos Cotugno
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 8 minuti
Sinossi: Una leggenda narra che Napoli fu fondata sui resti di una delle sirene di Ulisse: Partenope. E se Partenope non fosse mai morta? Attraverso i vicoli del centro, chiacchierando con le persone, mi sono messo alla ricerca delle sue tracce, tracce di spirito femminile.

CONVIVENZA
Regia: Sirio Tessitore
Anno: 2018
Paese: Italia
Durata: 7 minuti
Sinossi: Sant’Angelo dei Lombardi (AV), ha una popolazione di 4203 abitanti. Negli ultimi 70 anni l’emigrazione ha causato un grande spopolamento del paese. Dal 2014 il villaggio ospita un S.P.R.A.R. centro in cui vivono 50 rifugiati e richiedenti asilo.

L’EREDITÀ, di Raffaele Ceriello 
Regia: Raffaele Ceriello
Anno: 2019
Paese: Italia
Durata: 15 minuti
Produzione: Talentum Produzioni
Sinossi: Un grave lutto familiare rivela antiche tensioni tra fratelli che scoprono l’infinito amore del padre ucciso dalla Ndrangheta!
È una storia vera che però viene raccontata attraverso gli occhi dei sopravvissuti!

LA GITA, di Salvatore Allocca   
Regia: Salvatore Allocca
Anno: 2018
Paese: Italia
Durata: 14minuti
Produzione: Own Air Srl in collaborazione con Teatri di Seta, Hamef Onlus, Mignon
Sinossi: All’età di 14 anni, Megalie, figlia di genitori immigrati dal Senegal ma nata e cresciuta in Italia, si trova di fronte al difficile compito di trovare un posto per se stessa nel mondo. Quando le verrà negata l’opportunità di partecipare a una gita scolastica all’estero, un’occasione irripetibile per lei di poter rivelare i propri sentimenti al suo compagno di classe Marco, quel posto nel mondo le sembrerà irraggiungibile. Ma lo sarà poi davvero?